Etichetta del Patrimonio Europeo

Dicembre 2011

L'UE ha accettato le proposte per un'etichetta del patrimonio europeo, destinata a promuovere il patrimonio comune del continente e favorire il turismo culturale.

Questa nuova etichetta volontaria si basa su un'etichetta esistente creata nel 2006. Inizierà nel 2013 e verrà concessa a siti che sono simbolici "per la storia d'Europa o per l'integrazione", ed in particolare quelli importanti per più di uno Stato membro ("siti transnazionali").

I siti saranno nominati dagli Stati membri, i cui suggerimenti saranno valutati da una giuria indipendente di esperti. Secondo il comunicato stampa del Parlamento europeo:

"L'etichetta garantirà la qualità dei siti selezionati quali monumenti, siti naturali, sommersi, siti archeologici, industriali o urbani, paesaggi culturali, luoghi della memoria, beni culturali e patrimonio immateriale o associati ad un luogo. Può anche essere concesso ad un patrimonio contemporaneo, per la rilevanza storica comune e del patrimonio europeo, piuttosto che suoi meriti architettonico o estetici ".

Maggiori informazioni sul sito CE.